logo sunrise

Ristrutturazione piscina: detrazione fiscale del 50%

Anche per il 2021 la Legge di Bilancio ha riconfermato le detrazioni fiscali del 50% per le ristrutturazioni: una buona notizia anche per chi ha una piscina interrata e sta pensando di rimetterla a nuovo.

L'intervento di ristrutturazione può riguardare sia l'aspetto estetico della piscina, sia quello funzionale. Sono detraibili anche le spese sostenute per l'acquisto dei materiali, le spese di progettazione, l'IVA, l'imposta di bollo ed i diritti pagati per le autorizzazioni di inizio lavori. Inoltre, nulla cambia se la struttura si trova all'aperto o in una zona interna dell'immobile. Il vantaggio fiscale, invece, non include le piscine di nuova realizzazione.


Per beneficiare della detrazione sull'imponibile Irpef del 50% occorre attestare un limite massimo di spesa di 96.000€ per unità immobiliare. Il pagamento dei lavori, invece, deve avvenire tramite bonifico bancario nel quale andrà indicato: la causale del versamento, il codice fiscale del soggetto richiedente che paga, il codice fiscale o la partita Iva del beneficiario del pagamento, oltre che al riferimento della norma agevolativa.


La detrazione fiscale sarà suddivisa in 10 quote annuali di pari importo, che verranno detratte dalle 10 successive dichiarazioni dei redditi. Sarà possibile usufruirne sulle spese sostenute fino al 31 dicembre 2021.


Se stai pensando di ristrutturare la tua piscina interrata, questo è il momento migliore per progettarla.